Niente più sanguisughe per gli artisti su Internet

La SIAE apre alla diffusione gratuita delle opere su Internet. Non so bene come leggere questa notizia (non avendo dettagli e le giuste competenze) ma credo vada in questo senso: l’autore o l’artista del brano può inserire liberamente su Internet senza chiedere il consenso (basta una dichiarazione) alla SIAE le sue opere.
In pratica l’autore “può chiedere alla Siae di escludere dalla sua tutela i diritti relativi all’uso di queste opere sulle reti telematiche e di telefonia mobile o di altre forme analoghe di fruizione” racconta Giorgio Assumma su Il Sole 24 ore.

Non ho idea di quanto fossero pesanti prima i compensi e gli obblighi degli associati alla SIAE ma immagino fossero abbastanza forti. Daniele si è già espresso, aspetto un post anche da Guido.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

1 thought on “Niente più sanguisughe per gli artisti su Internet”

  1. Direi che è un passo importante.
    Gli autori iscritti alla SIAE non potevano fin ora decidere di licenziare in maniera divversa nessuna delle propri opere, erano legati per qualunque cosa.
    Questa apertura quantomeno su alcuni canali mi sembra un buon passo verso l’apertura.

Comments are closed.