Microsoft tra Facebook e Yahoo. Il popolo del Web tra due monopoli

Giuro di non parlarne mai più fino a risultato finale.
Microsoft ora sembra essere interessata a rilevare non più l’intera Yahoo come si era previsto ma solo una parte, quella relativa a Yahoo! Search. D’altronde probabilmente è il settore che più interessa a Microsoft per competere con Google.
Riprendono delle trattative alternative dunque (a messo che si fossero mai veramente fermate) che prevedono inoltre l’interessamento della stessa Microsoft ad acquistare anche Facebook.
Robert Scoble, blogger molto famoso, ha una visione pessimistica e catastrofica di questo scenario: secondo lui grazie alla strategia di Microsoft del “buy enough and keep it closed” si sta formando una lotta tra Microsoft/Facebook ed il Web aperto e pubblico, quello che non filtra e censura nessun dato. Microsoft e Google sono entrambe delle aziende accentatrici molto potenti che hanno intenzione di creare dei loro monopoli.
Scoble vede in servizi come FriendFeed (del quale parlai anche di un plugin per WordPress) un’ancora di salvezza per tutti quelli che vogliono e desiderano usare un Web libero da lotte di mercato e potere perchè la Rete è di tutti e solo l’insieme delle persone connesse crea valore (economico, culturale) ed interesse. Il Net è profondamente diverso, per caratteristiche e dinamiche, dal mainstream dunque dai giornali e da altri media dove il concetto di solitudine è maggiormente enfatizzato.

Non mi stupirei se, in un prossimo futuro, un largo gruppo di persone decidano insieme di rispondere ad un eventuale drastica decisione di uno dei monopoli del Web, iniziando così l’era degli “scioperi offline“, dell’Internet spenta, disconnessa, che reclama una neutralità ed un diritto universale e sacrosanto. Anche questo, forse, vorrà dire essere entrati nel Web 3.0.

[UPDATE]

– Non faccio in tempo a parlare di protesta che in Ungheria, Steve Ballmer di Microsoft viene preso a uova da uno studente. Qui il video.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me