Microsoft acquista una parte di Facebook

Mentre molti si lamentano della scesa del loro Page Rank, l’indice di popolarità di un sito web ideato da Google, e ne preannunciano la sua morte, Microsoft si dà da fare ed acquista una parte di Facebook (l’1.6%) valutandola 240 milioni di dollari.
Pensare che qualche giorno fa avevo solleticato gli amanti di Facebook segnalando Hatebook: mi sono chiesto quanto valesse tutto il “cucuzzaro” ma ho preferito non fare conti e limitarmi ad esempio alla lettura di eventuali cifre offerte per l’acquisto quali 1.5 miliardi di dollari per ottenere il 10%. Per ora la battaglia è vinta da Microsoft che ha superato Google nell’acquisizione del social network: Techcrunch ha addirittura dedicato un live blogging. Ed il Wall Street Journal parla di revenue e profitti altissimi da parte di Facebook.

Ci saranno reazioni da parte di Google e dei concorrenti? Aggiornamenti in questo post nelle prossime ore.

[UPDATE October 26]

– Alessio si chiede se tutto ciò sia una nuova bolla: non sono un’analista ma credo che viste le cifre forse in parte un po lo è.
La pensa diversamente invece Terrence Russell su Wired spiegando tre ragioni per le quali Microsoft ha sottopagato ed acquistato solo una porzione di Facebook; il NYTimes parla di cifre astronomiche e segnala l’apertura di Facebook in maggio verso terze parti ed altre aziende. Lo scopo pare quello di realizzare un sistema operativo sul Web: sperando non sia simile al fratello Windows.

– Non solo Hatebook.org: mi ero perso Crackbook, una parodia di Facebook segnalata da DElyMyth qualche giorno fa.

– Uh, ma a Facebok sono assatanati: mancano i soldi?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me