La serendipity dell’attenzione

bands-of-managing-reduced-attention

Il grafico di Serendipity of attention descrive bene la situazione dell’attenzione nei confronti dei media sociali: Twitter, Friendfeed, Facebook, Blog.
Gestire, filtrare, ordinare la quantità d’informazione è diventato sempre più un “lavoro” dispendioso in termini di tempo: più amici e persone segui maggiore sarà la difficoltà nell’ascoltare e scegliere ciò che comunicano (kewyord tracking), riuscire a dialogare decentemente (@replies), definire il carattere delle proprie relazioni (other groups) ed infine valutare tutta un’altra parte di mondo che non fa parte del tuo circolo sociale (random views) che sfugge inevitabilmente ai tuoi occhi.
Google l’ha capito da un bel po’ di tempo e per questo motivo sta trasformando Google Reader in uno strumento più potente, in grado di far ordine tra le conversazioni.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me