La morte del BitTorrent

bittorrent-for-dummies

C’è un test che ti consente di scoprire se il tuo provider blocca il BitTorrent. Tra un po’ non servirà più a nulla: dopo il parziale ridimensionamento di Piratebay anche Mininova si ferma ed i suoi file torrent vengono completamente rimossi dagli amministratori. D’altronde a nessuno piace finire in galera con i files degli altri.

Il motivo è sempre legato al copyright e ad una causa in corso. Mininova era probabilmente il sito di torrent con la più grande community di utenti al mondo; non resta che usare dei servizi alternativi a Mininova la cui lista con il passare dei mesi diventa sempre più sottile. Quale userai ora?

Utilizzare motori come Torrentfly diventa obsoleto se non ci sono file .torrent da indicizzare ovvero scaffali dai quali prendere film, musica, videogiochi, programmi.
Siamo davvero di fronte alla morte del peer to peer e nello specifico del protocollo BitTorrent? Il futuro del peer to peer sarà quello attraverso i cellulari?

[UPDATE]

– Ecco un’altra lista di alternative a Mininova e Piratebay.

– Se il Torrent è a rischio secondo alcuni il peer to peer non tenderà a scomparire ma a presentarsi sotto altra forma.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 thoughts on “La morte del BitTorrent”

  1. argh ! sto scaricando bittorrent fantasmi trovati su thepiratebay fantasma ! Sembra di essere nella malediazione della prima luna :)

    ma magari ti sbagli su piratebay, sembra ancora alive a kicking come tutto il bittorrent, sempre più in piena

  2. Ciao, secondo me andranno i siti come rapidshare.com, megaupload.com etc..

    Ultimamente ho scoperto questo interessante motore di ricerca: http://www.rapidfilesearch.com

    Cerco i link lì e li scarico da jDownload e mi trovo molto bene, meglio di torrent in termini di velocità!

Comments are closed.