La banda larga mobile e l’arrivo dell’Hspa+: ed il WiMAX?

Da un articolo di Alessandro Longo su Repubblica:

Parte la sfida dell’alta velocità su rete cellulare. L’anno prossimo ci sarà un salto in avanti: la banda larga in mobilità, di alcuni operatori, crescerà di quattro volte (almeno sulla carta), grazie alla nuova tecnologia Hspa+. È l’evoluzione dell’attuale banda larga mobile usata da tutti gli operatori italiani, cioè l’Hspa (High speed packet access), che è a sua volta l’evoluzione dell’Umts.
Gli operatori interverranno quindi sulla propria rete per adottare l’Hspa+. L’ultimo annuncio è arrivato, ieri, da Telecom Italia: porterà la banda a 21 Mbps in download e 5,7 Mbps in upload a partire dal primo semestre 2009. La banda di download nel secondo semestre sarà portata poi a 28 Mbps. Oggi la velocità massima è di 7,2 Mbps in download e circa 2 Mbps in upload, nelle zone più fortunate, cioè solo su una piccola percentuale della popolazione (la gran parte arriva a 1,8 Mbps o a 3,6 Mbps). In teoria, quindi, le nuove connessioni di banda larga mobile toccheranno velocità pari o persino superiori alle attuali Adsl (che si fermano a 20/1 Mbps).
Per raggiungere quelle velocità, l’utente dovrà usare cellulari oppure schede o modem Hspa+ (collegando questi ultimi due a un computer). Prima di disdire la propria Adsl e passare alla banda larga mobile, conquistati da queste promesse, facciamo attenzione, però. Meglio sapere prima che quelle saranno velocità disponibili all’inizio solo nelle grandi città (come avviene ora con i 7,2 Mbps).

Siamo in una fase di transizione ma il WiMAX è morto prima di partire oppure servirà soltanto ad “estendere” la copertura dell’Hspa+?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

5 thoughts on “La banda larga mobile e l’arrivo dell’Hspa+: ed il WiMAX?”

  1. Il wimax secondo la mia visione avrà un mercato di nicchia… poi ovviamente come sottolineato la copertura hspa non sarà ovunque a 47238579587 mbps (vedi anche . Per lte, la crisi lo spinge avanti di qualche annetto…

  2. A Perugia c’è ariaadsl, funziona e bene! Credo che l’umbria sia regione pilota o qualcosa del genere.

Comments are closed.