A che punto è Italia.it?

Sto tornando in treno da BTO: è stata una conferenza davvero interessante, chi si lamenta o sostiene che in Italia non ci siano e non si possano fare eventi sull’innovazione come Leweb sbaglia.

Tra i tanti panel che ho avuto modo di seguire c’è stato quello riguardo Innovatori Jam 2011 dove si è parlato anche di Innovazione e Pubblica amministrazione nel turismo con il dottor Edoardo Colombo, uno dei responsabili del portalone Italia.it. Quanta acqua è passata da Ritalia e dal Ritaliacamp: è cambiato qualcosa?

Secondo Magic Italy, Edoardo Colombo è uno dei 5 project managers di Italia.it. Non ho capito se nel cambio istituzionale ha ancora un ruolo.

Ad ogni modo: potevo mai farmi scappare l’occasione per fargli qualche domanda?

Avevo letto qualche giorno fa un articolo di Daniele Martini uscito il 25 Novembre su Il Fatto Quotidiano che parlava della realizzazione dei contenuti online di Italia.it e di alcuni presunti sperperi perpetuati dalla Brambilla sulla costituzione di un giornale online.
Non volendo passare per un inutile polemico ho anche anticipato sul blog di Roberta Milano e via Twitter in DM al dottor @edocolombo che mi aveva appena fatto follow che avrei posto qualche domanda.

Ho chiesto dunque a Colombo quale fosse la strategia futura riguardo i contenuti online di Italia.it, a che punto fosse e cosa avessero fatto in questo ultimo anno per portare avanti il progetto del portale turistico italiano. Purtroppo ho avuto poco tempo per fare la domanda in maniera completa e ricevere una risposta.

Aprezzo Colombo per il coraggio, l’onestà e l’apertura che ha dimostrato. Per prima cosa ha detto: se ci sono contributi dalla Rete e sono validi li porto fino a Napolitano. Ma dobbiamo pensarci noi? Va bene il crowdsourcing ma lavorare GRATIS no, grazie (ovviamente sono provocatorio).

Colombo poi ha precisato che in realtà c’è un contenzioso sul bando di gara di Italia.it che tiene il portale fermo ed il suo futuro resta quindi incerto e ancorato a dispute legali. I contenuti dunque ci sono, vengono in parte ancora realizzati ma anche questi sono fermi.

E cosa hanno fatto in questo ultimo anno? Colombo ha mostrato due cose sul sito di Italia.it: un widget su Twitter e la community Join Italy. Tutto qua? Pare di si.

Qualche addetto del settore su Twitter ad inizio BTO ha scritto “siamo noi Italia.it!“. Siamo proprio sicuri?

2 thoughts on “A che punto è Italia.it?

Comments are closed.