In partenza per il Romecamp 2008: aggiornamenti in diretta e curiosità!

Domani mattina andrò al RomeCamp, uno dei BarCamp più interessanti del 2008. Trenitalia permettendo arrivo alle ore 10 e 22 a Roma Termini, il tempo di prendere la metro e son lì!
I temi di quest’anno sono ambiente, tecnologia e società, idee per il futuro. Non farò alcun intervento (non ho avuto tempo per prepararne uno) però stavo pensando di improvvisare qualcosa. :D
Per quel poco che ho potuto seguire degli interventi della prima giornata di ieri alcuni sono stati interessanti. Domani ci saranno tantissime persone dunque immagino molto casino!

Se non puoi venire all’Università di Economia di Roma Tre, il RomeCamp verrà trasmesso in diretta streaming video su Il Cannocchiale Tv. Altri come Ikaro aggiornano in tempo reale con delle foto e facendo un live video.

Probabilmente farò aggiornamenti live dal RomeCamp: tieni d’occhio questo post oppure il mio Twitter o ancora Friendfeed.

[UPDATE]

– Ore 11 e 34, sono arrivato da pochissimo al RomeCamp. Entro di sguncio non vengo riconosciuto da nessuno: la prima parola che sento appena entrato è “Facebook” e la pronuncia Fabio Giglietto durante il talk show di Il Cannocchiale Tv. Mi infilo in Aula 13 dove riconosco Nicola Mattina e Markingegno.

– Il sindaco di Curitiba: “le città non sono il problema, sono la soluzione”. Si parla del progeto Criticalcity, un gioco nel quale far vivere il territorio e le città mediante la realizzazione di speciali missioni.

– Su Facebook ci sono 6 milioni di utenti che si dilettano giocando con le applicazioni. Interessante il gioco “Play Enviro, salva il pianeta in Flash” realizzato dagli studenti della facoltà di Economia.

– Incredibile! Credevi che al RomeCamp ci fosse solo Web 2.0? Naaa! G.A.S. 2.0 è la spesa di prodotti, delle cassette di frutta e verdura, che avviene online attraverso un forum. Una panda ibrida metano-benzina consegnerà le sportine. Si, ok, è un forum semplicissimo molto anni ’90 ma in fondo una buona idea per invogliare all’ecommerce ed alla fiducia (c’è anche la sezione “dicci la tua”). Il servizio è B2C, business to business ed è rivolto non solo ai consumatori ma anche come estensione dei servizi dei G.A.S. tradizionali: c’è una quota d’associazione mentre il business model è composto da 92 pubblicità (10 euro a banner) per forum (40 utenti circa per forum) con le affiliazioni dei commercianti presenti nella zona del G.A.S.. In 4 anni un utile di 400 mila euro.
Il progetto è degli studenti di Economia realizzato in collaborazione con un G.A.S di San Lorenzo.

– Il panel sul Porno 2.0 è stato uno dei più seguiti (non v’erano dubbi). Probabilmente dalla notte dei BarCamp. Ho girato con il Nokia 96 tutto l’intervento, lo posterò in seguito. Ecco la registrazione de Il Cannocchiale:

– Sto ascoltando Marco Camisani Calzolari che presenta il suo libro Impresa 4.0. Abbastanza interessante il discorso sulle aziende che la pensano alla “vecchia maniera” e non diventano utenti dunque non sono aperte al dialogo ed al nuovo linguaggio. Come usare Facebook in azienda per approcciarsi verso i clienti. Il modello dentro fuori, dentro dentro. Al termine dell’intervento, forse per mancanza di tempo, Camisani è fuggito e non c’è stata alcuna domanda. A me questo è spiaciuto molto: che senso ha? Si rischia di far l’n-esima marchetta. Non ci sono solo i talk show, per dire.

– Ho fatto i complimenti a Zoro per i suoi video. Mi aveva detto che doveva ancora caricare il nuovo: evidentemente una volta tornato a casa l’ha fatto, eccolo qui.

– Gli aggiornamenti sono stati pochi perchè la frenesia del cambiare aula (son troppo curioso) non mi ha permesso di seguire bene tutto ciò che volevo anzi ho perso molti panel come quello di Sabato mattina sull’hybrid open source di Roberto Galoppini.
Dunque, i complimenti a chi ha organizzato il RomeCamp vanno fatti, tra l’altro in una struttura universitaria si è riusciti a coinvolgere gli studenti ed i loro progetti. Un qualcosa di certamente innovativo.
Peccato però che questo sia per una parte controproducente: manca sempre una massa di persone che non siano sempre le stesse ma sono convinto che un giorno ci si arriverà (magari cambiando location).

– Eccezionale ieri il lavoro dei volontari che assistevano nelle sale, all’entrata ed in ogni dove. Grande sforzo da parte di Nicola, Vincenzo ma nell’organizzazione ma anche quello de Il Cannocchiale Tv che ha registrato ogni intervento.
Ad un certo punto poi mi si è avvicinata una persona (che non conosco) commentando “ma questi hanno fatto uno sforzo davvero enorme, hanno riunito un insieme di competenze fantastico“.

– Ho scherzato molto con Livia Iacolare che mi ha presentato qualche video di Current Tv. Il canale dopo pochi mesi di vita ha dei discreti numeri, tra gli appunamenti più seguiti con decine di migliaia di persone ci sono il Geek Show, Vanguard Special IT, VC2 Premiere.
A corredo ho incontrato il simpaticissimo Robin Good il quale mi ha chiarito che quel suo sosia (per lo stile) che ho avvistato non era suo padre ma anzi anche un suo amico (un divertente gioco di scambi), Roby Bern (Roberto Bernoni).
Robin Good andrà a Dicembre anche lui a Le Web quindi lo rivedrò. Mi ha rimproverato dicendomi di cambiare foto perchè non mi si riconosce dal vivo: addirittura? L’ultima risale a Maggio. E’ che cambio sempre poi non amo fare foto!

– Ehm..scene da panico filmate da Robin Good sul Bus del FaiQuelCazzoCheTiPareCamp, la festa organizzata Sabato sera da Maxime, Dania:

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

5 thoughts on “In partenza per il Romecamp 2008: aggiornamenti in diretta e curiosità!”

  1. manca sempre una massa di persone che non siano sempre le stesse ma sono convinto che un giorno ci si arriverà (magari cambiando location)

    Io sono convinto pure del fatto che un giorno si arriverà a farne di più al Sud [ magari scegliendo la Reggia di Caserta come location :) ] ..

Comments are closed.