Il lancio di Vcast ed il videoregistratore Faucet

Vi siete persi una puntata della vostra serie tv preferita o una partita di calcio ? Potete rimediare utilizzando il Web.

Molti conoscono ormai il videoregistratore del Web in grado di registrare programmi radio e televisivi: sto parlando di Faucet. Ne parlarono il Corriere, Macitynet ed altri.

Faucet entra all’interno del progetto Vcast, lanciato in questi giorni come il primo portale italiano dedicato al Video Podcasting ed alla Personal Television. Dietro questo servizio c’è Tex97, un’azienda torinese che pare fatturi oltre quattro milioni di euro, come segnalato da Torino Valley.
Lo staff di Vcast ha inviato questi giorni email aggiornando con le notizie sul progetto che raccoglie canali podcast con video e produzioni che consentono di creare un vero e proprio palinsesto personalizzato.
Sembra che Vcast sia ancora in fase Beta e la registrazione sia inizialmente limitata a 100.000 utenti: io mi sono già iscritto anche se come Kurai ho trovato fastidioso l’inserimento del codice fiscale.
Che ne pensate di Vcast? Credete sia meglio il personal podcast che la IPTV stile Joost e Babelgum?
Per i contenuti che tutt’ora sono presenti e l’accessibilità delle piattaforme credo proprio di si: basta dare un’occhiata a questo sondaggio.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

4 thoughts on “Il lancio di Vcast ed il videoregistratore Faucet”

  1. per adriano: io HO abbandonato la registrazione al codice fiscale ;-) … e comunque ci vedo lo zampino della rai per il canone.

  2. @adriano: Anche a me ha seccato ma ho voluto registarmi ugualmente per provare il servizio.

    @manfrys: Scusami, hai delle basi per la tua affermazione? Sarei molto curioso! ;)

Comments are closed.