Google Wave disponibile a tutti senza invito

Dopo il boom iniziale causato dalla novità nessuno ha parlato più di Google Wave probabilmente perchè nessuno lo ha utilizzato veramente con continuità. In questi mesi ho aperto 2-3 wave per motivi di lavoro invitando qualche collaboratore: in un caso è diventato un archivio di risorse condivise mentre nell’altro una lunga discussione tra scambi di direttive, pareri, note, segnalazioni.

Da ieri Google Wave è disponibile a tutti senza invito. Secondo me non basterà per far aumentare gli utenti che lo utilizzano ma forse servirà a Google per avere più e diversi feedback su questo servizio.
Se pure Wave venisse forzato come Google Buzz in Gmail e nell’account di Google non è detto che verrebbe utilizzato giornalmente.

E’ una banalità ma dopo Buzz ciò che ha imparato Google è che non si possono dettare le abitudini agli utenti, definire la loro privacy. Puoi farlo (ancora per poco) solo se ti chiami Facebook.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me