Google, Pagine Gialle, Register e Poste Italiane rubano 27 mila clienti alle agenzie

Ci si è sempre lamentati che le pmi italiane, le piccole-medie imprese non avessero una presenza online, neanche lo straccio di un sito web. E così, mentre molti lavoratori del settore hanno storto il naso qualche mese fa al lancio del progetto La Mia Impresa Online di Google, Pagine Gialle, Register e Poste Italiane, altri hanno invece espresso un parere positivo all’iniziativa considerandola quale apri pista per nuove opportunità anche per le piccole agenzie.

Google ha pubblicato i risultati dopo i primi 6 mesi e devo dire che sono incredibili: sono più di 27 mila tra imprese, attività commerciali e professionisti che hanno aperto un sito web usando La Mia Impersa Online.it e di queste l’11% ha attivato anche un ecommerce e il 25% ha avviato una campagna online con AdWords.

I settori più gettonati sono stati quello edile e immobiliare, la ristorazione con ristoranti e pizzerie, agenti e rappresentati di commercio e a seguire idraulici, bar e caffè, negozi e consulenti di informatica, abbigliamento, parrucchieri, avvocati, imprese di pulizia, concessionari, meccanici, architetti e studi pubblicitari. Come al solito bisognerà guardare a medio termine e cioè tra 1 anno per capire se questo effetto è dovuto al fatto che all’inizio sia tutto gratuito (lo slogan “crea il tuo sito gratis” funziona sempre).

La domanda che tutti si pongono è se questa iniziativa non stia facendo grossi danni al mercato italiano (ed estero) tagliando fuori molti player e non apportando di fatto alcun aumento della qualità. Google e Seat Pagine Gialle sono state accusate di abusare della propria posizione dominante e per questo segnalati all’Antitrust da Assoprovider poco tempo fa.

Google non è la provvidenza o la manna dal cielo così come non lo è nessuno quando deve fare business o promette di svilupparne uno. Ora però che ci sono anche i primi numeri non è che queste aziende stanno soltanto rubando futuri clienti alle – ironia della sorte – piccole e medie agenzie? Se questi clienti finora non sono stati raggiunti è a causa dell’incapacità delle web agency oppure tutto ciò che è GRATIS è d’oro? Cosa ne pensi?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 thoughts on “Google, Pagine Gialle, Register e Poste Italiane rubano 27 mila clienti alle agenzie”

  1. ciao Dario, condivido in parte quanto scrivi. Ritengo che, in fondo, questa iniziativa possa ritornare anche utile alle web agency.

    Nel mio post ho anche aggiunto alcune considerazioni che mi piacerebbe sottoporti )

Comments are closed.