Google Chrome OS, il nuovo sistema operativo di Google

google chrome diffusione

Google Chrome ha 40 milioni di utenti: Google Chrome OS quanti ne avrà?

Ne parlano proprio tutti. Ieri c’è stata la presentazione (puoi guardare direttamente il video cliccando su Real Player o Windows Media Player) di Google Chrome OS, il nuovo sistema operativo open source di Google che si basa su tre concetti principali: velocità, semplicità e sicurezza.

Il sito ufficiale da tenere d’occhio è Chromium.org. Ma Google Chrome OS ce l’ha un kernel? Se si, com’è fatto?

Techcrunch ha scritto un live blogging e spiega anche come installare Google Chrome OS (qui in italiano) sul proprio Pc. Engadget invece ha pubblicato le slide di presentazione.

Il sistema operativo è basato sul browser Google Chrome e per capire qualcosa in più su com’è fatto basta guardare questa demo di Google Chrome OS:

Sembra un OS adatto a chi lavora e naviga molto su Internet quindi online: lo installerei subito però sarebbe interessante sapere quali applicazioni offline supporta, se posso usare suite da ufficio, giocarci, senza dover essere necessariamente “in the cloud“, tra le nuvole.
E’ questa la vera rivoluzione?

[UPDATE]

– Qualcuno è inquietato da un sistema che si basa tutto sul web (ma come, ormai è tutto cloud computing!?) mentre altri sono entusiasi da Google Chrome OS perchè il PC si avvia in meno 7 secondi.

– Su Gdgt.com è possibile scaricare Google Chrome OS ed installarlo.

– Qualcuno ha detto che con Chrome OS è arrivata la morte degli hard disk. Intanto sembra che Chrome OS riconosca gli HDD e gli SSD.

– Scoble spiega perchè Google Chrome OS ha già vinto.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

1 thought on “Google Chrome OS, il nuovo sistema operativo di Google”

  1. A me sembra un pò una caxxata. Ok può andar bene per fare navigazione, ma rimane lì. Non è pensabile fare tutto quello che fai ora con un browser. Somiglia a quelle interfacce per Eeepc primo modello, o a Ubuntu per netbook, poche cose per chi non ha pretese. Ma a quel punto perché farci un OS? Potevano semplicemente “allargare” il browser, no? My 2 cents.

Comments are closed.