Dal maestro all’IP unico

Ve lo dico già da ora. Cominciate a disdire Fastweb che la faranno fallire.
Buffo: mentre domani alla Camera si discute sulle strategie internet adottate da Obama, Maroni oggi ha dichiaratostiamo lavorando con i gestori per la realizzazione del numero ‘ip‘ unico per ogni utente della rete, in modo da evitare il rischio di cancellazione e di impossibilità di utilizzo per diversi mesi.”
Quindi dopo la probabile legge del taglione su chi scarica file ecco un’altra trovata tendende a destabilizzare gli utenti che si collegano ogni giorno e fanno anche uso di peer to peer. Lo so, forse sbaglio a commentare le dichiarazioni di un politico ma qualcuno deve pur cercare di dirgli che blindare Internet e proporre soluzioni tecniche “creative” come queste è un tentativo folle e direi quasi suicida. Oltre che completamente inutile: glielo dici tu all’azienda che ogni PC deve avere un suo IP fisso? Che l’IPv6, cioè il futuro del Web, prevede non un singolo indirizzo per un utente ma intere sue sottoclassi?

Via [Vanz]

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 thoughts on “Dal maestro all’IP unico”

  1. Ieri sera tornando a casa, come mio solito, ascoltavo radioradicale e ho sentito il discorso di Maroni in diretta. Prima di arrivare a fare tale dichiarazione il suo intervento era incentrato sull’arresto dei due marocchini musulmani e il pericolo del terrorismo etc. Pur volendo esser d’accordo su entrambe le discussioni, non ne ho capito il nesso, in compenso ne capisco il senso se quel discorso è fatto al pubblico medio (o leggasi elettore medio). Credo che perseverare con tali “tecniche oratorie” sia alla stregua del terrorismo psicologico.
    Come sempre, un grande abbraccio.

  2. @manfrys: Beh d’altronde Maroni è della Lega, da sempre usano questa tecnica del “chiagni e fotti” diceva Montanelli. O ancora più semplicemente fare una dichiarazione shock con un preambolo molto demagogico con il quale tutti possono essere d’accordo. La prima tesi rafforza la seconda anche se bislacca. Io sono comunque preoccupato.
    Spero di vederti presto, un abbraccio!

  3. oggi, 4 dicembre 2008 vocalizzorotante aderisce allo sciopero di Netizen Clandestino.
    Anche il tuo blog è clandestino. Aderisci allo sciopero!

    VR

Comments are closed.