Dai, scattami un DNA!

cellphone-blood-sangue-t.jpg

Come modificare un cellulare per analizzare il sangue

Fa un po’ strano leggere su Wired del cellulare che analizza il sangue e scopre se sei malato. Invece della fotocamera c’è qualcosa di simile, un sensore che filtra la luce e ricava la struttura a celle del tuo sangue. Mediante un software poi elabora tutti questi dati e fornisce dei risultati concreti sulle analisi quasi ti trovassi in un centro medico.

Se ci pensi può essere utile in situazioni d’emergenza o in paesi in cui c’è molta povertà. L’hack in questo caso è curioso anche perchè il cellulare è un oggetto d’uso comune.
Tralasciando le sensazioni: perchè non usare e vendere a basso costo (è legale? esiste già?) uno strumento del genere che sia portabile e faccia le analisi (ovviamente non tutte) del tuo sangue? La sanità è un business troppo importante da toccare? Dove sbaglio?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 thoughts on “Dai, scattami un DNA!”

  1. ciao,
    non è solo un discorso commerciale ma anche interpretativo dei dati. Ad esempio, un test di gravidanza raramente sbaglia, puoi tenere sotto controllo il diabete anche col test rapido, ma in questo caso *è d’obbligo* avere una persona esperta e competente capace di interpretare correttamente i dati, soprattutto quando questi sono border-line. Le nanotecnologie aprono il campo a bellissime applicazioni in ambito medico-scientifico. Ma in caso di analisi io preferirei sempre un laboratorio (o persona) competente che interpreta i valori tirati fuori dalle apparecchiature di analisi. (…e credimi so il fatto mio …)

  2. @Vincenzo: Certo, hai ragione il tuo discorso non fa una piega ma magari ad “analisi” più di base. Poi non so in che percentuale sia affidabile.

    @Attilio Viscido: Wired è abbastanza affidabile. ;)

Comments are closed.