Criticando Nòva

Ho sempre parlato bene dell’inserto del Sole 24 ore, Nòva 24, non solo perchè ogni tanto anche io vi scrivo e collaboro, ma anche perchè è forse uno dei pochi inserti che parla delle cose che più mi interessano: stavolta però sono costretto a fare una, seppure piccola, critica.
Dal numero 59 di Nòva mi aspettavo indubbiamente di più: non parlo delle riflessioni sul “2.0”, di cui ci sono già feedback positivi, ma riguardo gli eventi che si sono tenuti questa settimana, e del quale anch’io nel mio piccolo ho accennato sul blog. CES e MacWorld infatti meritavano a mio parere più spazio e forse anche più tempo per una migliore analisi e soprattutto critica: l’articolo di Antonio Dini e quello di Luca De Biase infatti mi sono parsi forse poco “cattivi”, un po “scialbi”, lasciatemi passare il termine. Mi sarebbe piaciuto infatti conoscere da loro che hanno vissuto questi live sulla loro pelle, qualche curiosità, impressioni e riflessioni più profonde ed obiettive, capaci di sorvolare sull’aspetto mediatico ed emozionale; spero che Luca legga il post e dica la sua. Forse era troppo poco il tempo per scrivere e riflettere su ciò che è accaduto: sono certo che si “rimedierà” con il prossimo numero.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 thoughts on “Criticando Nòva”

  1. Ciao Dario, in effetti è andata così: Steve Jobs ha parlato dalle 9:00 alle 11:00 di mattina di martedì. Quindi ha finito che in Italia erano le 20:00. Il che significava che avevamo un’ora per raggiungere una saletta con il wifi, accendere il computer, vedere che cosa stavano scrivendo gli altri, scrivere a nostra volta e consegnare prima delle 21:00 ora italiana, quando il giornale chiudeva definitivamente… Grazie per l’attenta lettura che dedichi a Nòva. E speriamo ti piaccia di più il prossimo servizio. Ci sarà un piccolo approfondimento… Ciao! Luca

  2. @Luca: Ciao Luca,ti ringrazio per il commento. Credevo infatti fosse andata su per giù così,per questo ho parlato del prossimo numero e con piacere leggerò l’approfondimento. E’ davvero raro che chi diriga un giornale,anche un inserto,risponda in maniera chiara ed aperta ad i suoi lettori: quindi come al solito devo farti i complimenti per ciò che stai facendo.

Comments are closed.