Come salvare i disocuppati dalla depressione

Zucchero dovrebbe cambiare il riff della sua canzone. In Francia dal primo Giugno hanno adottato uno strumento di reddito minimo che fa parte di una nuova misura anti povertà per i disoccupati ed i lavoratori che guadagnano al di sotto di 800 euro (a quest’ultimi è garantito comunque il 60-70% del reddito supplementare).
Il Revenu de solidarite’ active (Rsa) è un sussidio pubblico con il quale a tutti i cittadini francese ed agli immigrati al di sopra dei 25 anni viene garantito un reddito minimo. Chi non lo raggiunge riceve il sussidio mentre chi lo supera paga le tasse.
In Germania c’è un meccanismo del genere con il quale ad esempio, le mamme che hanno perso il lavoro e sono single, beneficiano per 2 anni prima del nuovo impiego di una assicurazione che fornisce un reddito di almeno 700-800 euro.

In Italia non è stata mai avanzata una proposta seria e concreta: d’altronde sarebbe inutile sia per il troppo lavoro sommerso che per l’evasione fiscale. Da qualche parte però bisogna pure cominciare. Perchè il 2 Giugno non lo facciamo diventare (anche) la festa del disoccupato?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me