Ci mancava pure il “Social Wallpapering”: condividere gli sfondi è sempre stato di moda

social wallpapering sfondodesktop

Andavano fortissimo i siti web che consentivano di scaricare gli sfondi magari gratuitamente senza doverli pagare oppure post pieni di commenti dove ognuno pubblicava il proprio wallpaper. Senza blaterare termini particolari o rifarsi a teoria sul Web duepuntozero, fare social wallpapering (toh, non c’è una voce su Wikipedia…), ovvero condividere con gli altri lo sfondo del proprio desktop, è probabilmente una delle pratiche più vecchie e diffuse su Internet.

Il “social wallpapering” nacque anni fa dal progetto di uno studente, Socwall, una community con la quale condividere e votare le immagini dei wallpaper in alta risoluzione. Nonostante gli anni il servizio non si è mai evoluto ed è rimasto sempre acerbo.
In questi giorni però l’eterno meme sui wallpaper si è diffuso anche su Friendfeed con l’hashtag “sfondodesktop” ed è diventato un viaggio tra immagini fantastiche, sogni, desideri, ricordi, fantasie.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me