Cerca Bianca: un noir interattivo per scoprire il nuovo Amilo di Fujitsu e vincerne uno

Il trailer di Cerca Bianca

Da oggi inizia Cerca Bianca, un noir interattivo che coinvolgerà gli utenti di questo alla scoperta della nuova gamma di notebook Amilo Serie 3000 di Fujitsu Siemens Computers attraverso un gioco divertente nel quale si è coinvolti in pieno. Bisogna mettersi i panni di Mr. Black, un detective incaricato di trovare Bianca, una donna scomparsa molto furba e manovratrice: nella storia c’è anche un uomo d’affari misterioso che complicherà la ricerca in una spy story che si sviluppa a seconda dalle scelte che Black farà durante il percorso. Attraverso i video risolverai gli enigmi e ti avvicinerai alla soluzione.

L’esperienza di questo gioco è poi legata anche ad un contest, un concorso a premi con il quale lasciando mail e nickname sul sito di Cerca Bianca entro il 30 Novembre sarà possibile accedere alle estrazioni bisettimanali dei premi messi in palio da Fujitsu e, risolvendo tutti gli enigmi della storia, partecipare anche all’estrazione del premio finale, un Amilo Pi 3540. Il contest scade il 31 dicembre 2008.
Bianca si nasconde e lascia le sue tracce nella rete in diversi posti: MySpace, YouTube, Flickr, Facebook (dove si fa chiamare Bianca A. Milo)

Vedremo come andrà questa campagna per pubblicizzare il nuovo notebook: mi sembra interessante il tentativo di avvicinare le persone all’innovazione tecnologica ed alle caratteristiche di un prodotto usando il gioco. A tutti i detective un grosso in bocca al lupo!

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 thoughts on “Cerca Bianca: un noir interattivo per scoprire il nuovo Amilo di Fujitsu e vincerne uno”

  1. La mia azione di ambush marketing al caso “Cerca Bianca”!

    Il caso ‘Cerca Bianca’ è un’azione di guerrilla viral marketing ben congegnata e realizzata da LiveXtention per pubblicizzare la nuova gamma di computer Fujitsu Siemens, attraverso un concorso-gioco di investigazione sul network myspace.La mia azione invece si puo’ definire un’imboscata, un ‘ambush viral di guerrilla precaria’: attraverso la promessa di un finto indizio (tra i commenti allo space di cercabianca), attrae i navigatori verso un ‘myspace’ parallelo (http://www.myspace.com/indizio_1) ,incitandoli a mandare un messaggio al contatto e-mail dell’agenzia TOM (Bari) in cui le suggeriscono di dare spazio (di collaborazione lavorativa) al sottoscritto.
    La stessa azione è stata effettuata anche su Facebook con le stesse modalità.
    Credendo nella buona visibilità di ‘Cerca Bianca’ spero di far giungere un buon numero di mail all’agenzia per presentarmi in maniera non-convenzionale e non con il banale, odiato curiculum vitae!
    Alessandro

Comments are closed.