eBay vende Skype: ed ora?

La vendita del 65% di Skype ad una cordata di investitori da parte di eBay è una sconfitta per il noto sito di aste online (solo in parte però perchè continuerà a controllare il 35%) ed una liberazione per Skype che può finalmente essere indipendente e forse scongiurare definitivamente il rischio chiusura .
D’altronde sarebbe assurdo che l’unico servizio web “2.0” che produce ricavi con un trend sempre in aumento negli ultimi anni debba chiudere baracca.

Skype a rischio chiusura

Sembra che a causa di una disputa legale sul “core” della tecnologia utilizzata, il servizio di Skype sia a rischio chiusura:

Skype has breached its licence and infringed Joltid’s intellectual property. As a result its licence has been terminated. Joltid is enforcing its rights in the courts. Like any member of the creative industries, Joltid will defend its innovations with determination. It is certain of the validity of its position and looks forward to the resolution of the issue.

And the winner is: Skype!

skype-revenue-2004-2008

Il trend di Skype dal 2004 al 2008

Google sta facendo piccoli passi verso il mercato del mobile: prima l’alleanza con tante aziende poi Android, Google Voice. Google comprerà anche Skype?
Nonostante eBay non se la cavi benissimo, secondo quelli di ReadWriteWeb, tra i tanti servizi Web 2.0 presenti sul mercato (Facebook e Google inclusi), l’unico che ne esce vincitore è Skype. Insomma, tirando le somme dei business model più renumerativi ed efficaci dei quali vivono i servizi online alla fine vince quello più tradizionale del provider di telefonia e dati.
Tra i 10 validissimi motivi che mi sento di condividere trovo fondamentale quello che Skype ha prodotto reddito nel 2008 per circa 500 milioni di dollari. Se poi pensi che il software è in arrivo anche sull’iPhone probabilmente sarà difficile fermare Skype.

Ti farò un’offerta che non potrai rifiutare via Skype

Tempo fa scrissi un post dal titolo “si può combattere la criminalità organizzata con il Web?”. A questa domanda ci sono diverse risposte positive soprattutto pensando che i criminali utilizzano sempre più spesso Internet per comunicare come segnala questo divertente articolo di Repubblica:

Al telefono un trafficante di cocaina invita il complice a continuare quella comunicazione usando il software che permette di parlare via Internet. Proprio come ormai da settimane stanno facendo mafiosi, trafficanti di armi e di droga, sfruttatori della prostituzione e piccoli criminali in tutto il paese. Perché le comunicazioni fatte tra due pc attraverso Skype non possono essere in alcun modo intercettate dalla polizia, blindate da uno dei software più misteriosi che ci siano sulla rete e da un meccanismo legale invulnerabile.

L’utilizzo di Skype, un buon suggerimento: ora che questa pesante verità è finalmente arrivata anche al grande pubblico stiamo tutti più tranquilli. Svelare ciò che è sotto gli occhi di tutti è banale, parlarne in maniera corretta è un passo importante.
Il punto è che in Rete non c’è soltanto Skype ma tantissimi altri servizi che offrono telefonate via VoIP: Gizmo ad esempio è famoso quanto Skype per le funzioni e la semplicità dell’interfaccia e permette di fare chiamate verso gli stessi utenti di Skype. Non solo intercettazioni ambientali: gli inquirenti in questo caso potrebbero controllare le carte di credito ed i sistemi di pagamento usati per pagare le chiamate.
Ci sono poi anche servizi che offrono telefonate gratis.
Si può usare anche la posta elettronica con sistemi quale Gnupg per mandare email e messaggi criptati. Insomma, i sistemi per aggirare gli occhi indiscreti sono tanti e diversi.
E’ forse anche per questo che si pensa ad una nuova Internet che secondo alcuni ridurrebbe di molto la nostra libertà e privacy?

[UPDATE]

– Ovviamente il fatto che ne parli anche The Register è solo un’aggravante per Repubblica. :P

Google comprerà Skype?


Skype / Online Christmas Banner from Albion London on Vimeo.

Un video dedicato a Skype – via [Il blog di Skype]

eBay, che oggi non è più forte come una volta (quanti di voi comprano e vendono ancora?), acquistò Skype ormai più di 3 anni fa. Non c’è mai stata una forte sinergia tra i due servizi: personalmente non ho mai compreso fino in fondo quale strategia precisa volessero avere. Insomma fa strano che un sito di ecommerce ed aste come eBay acquisti un servizio di Instant Messagging qual è Skype.

Continue reading “Google comprerà Skype?”

Gmail Video Chat: Google aggiunge voce e video alla sua chat

Il video demo di Gmail video chat

Usi la posta elettronica di Google, Gmail? Da oggi c’è una nuova funzione, la possibilità di usare nella chat di Gmail l’audio ed il video. Secondo me è una funzione abbastanza interessante se usi spesso l’email e non puoi usare un servizio di messaggistica istantanea come Skype, Windows Live.

Per prima cosa devi scaricare ed installare il plugin di circa 700 KB: tranquillo, è utilizzabile su tutti i principali browser come Chrome, Firefox, Internet Explorer e Safari (credo sia universale). La chat audio e video funziona su Windows XP e Vista, sui Mac dotati di OS X 10.4 o superiore mentre ancora non è disponibile per Linux.
Dopo aver installato il plugin ti verrà chiesto di riavviare il browser. Di seguito si avvierà una pagina con le impostazioni dell’account di Gmail nella sezione Chat (immagino che in italiano le schede siano simili):

gmail-video-and-audio-settings.jpg

Nel quadratino a destra se hai la webcam dovresti vedere la tua immmagine e notare mentre parli l’avanzamento del metro del microfono. Inoltre, cliccando sul terzo passo puoi fare un test dell’audio: se hai bisogno di un qualsiasi aiuto leggi la guida.
Non è possibile vedere il tuo amico in chat se non ha installato il plugin, Flash Player 10 ed i controlli Active x attivati.
Se tutto funziona noterai il simbolo della camera gmail-camera.jpg di fianco al nome del suo contatto altrimenti passandoci con il mouse sopra vedrai il messaggio “video chat is not yet available“:

gmail-chat-video-is-not-available.jpg

Ho provato a fare una video-audio chat con un amico ed i risultati sono stati buoni anche se non sono riuscito a farmi sentire e vedere nonostante le impostazioni fossero ottime. Uso Windows Vista sul portatile dunque prova su XP. Ecco qui cosa appare nella videochiamata (noterete il curioso Phonk messaggio):

phonkfuck.jpg

E’ interessante notare come Google spinga più su Gmail che su Google Talk in questo caso. Che ne pensi?

Fast and free mobile phones: telefonare gratis con Evaphone

evaphone.jpg

L’intefaccia di Evaphone

Di servizi VoIP che offrono chiamate parzialmente gratuite da Internet ce ne sono davvero tanti, ne ho parlato diverse volte tanto che servirebbe una tabella di comparazione ed un test per capire quali sono i migliori per qualità, affidabilità e prezzi. Qualcuno ha già realizzato questo confronto?
Jajah è di certo stato uno dei pioneri nell’usare la telefonia sul Web con un design minimale. Molti di questi software per poter sopravvivere e fornire brevi chiamate utilizzano un sistema pubblicitario: ti fanno ascoltare un messaggio audio o guardare un video prima di fare la telefonata.

Evaphone è un servizio made in Russia che offre proprio la possibilità di fare free call. Nella homepage c’è il classico tastierino numerico con cui comporre il numero ed il form con il quale puoi scegliere il prefisso del Paese da selezionare (con la C si cancella).
Puoi fare chiamate gratuite verso i numeri di telefonia fissa verso diverse destinazioni: ho provato con il mio numero di casa e la qualità mi sembra decente, la durata è inferiore al minuto. Ovviamente questo sistema è conveniente soprattutto per veloci telefonate verso l’estero.

Come dicevo, prima di poter chiamare viene lanciato un messaggio video pubblicitario che in fondo è sopportabile (anche se l’interfaccia è davvero poco accessibile). Poco tollerante invece la quantità di pubblicità sul sito Evaphone.
Chiamai tempo fa questi tipi di siti web come i “VoIP Stunt Brothers“, dal nome di uno tra i primi e più famosi servizi. Usi spesso un voIP o un servizio del genere per telefonare gratis?