Archivi categoria: Video

I migliori video che ho trovato online

Ecco dov’è nato il plastico di Bruno Vespa

E’ il 1953 e siamo a Foggia dove i tecnici spiegano con un plastico affisso in una piazza della città ed una bacchetta la bonifica del Gargano e del Lago di Lesina. La testimonianza in questo video dell’Istituto Luce sbarcato da poco su YouTube.

email

Gli archivi dell’Istituto Luce arrivano su YouTube

Alcuni come Antonio e Alberto ricorderanno la questione delle Teche Rai e i contenuti audiovisivi protetti da copyright e di proprietà degli italiani mai definitivamente liberati online.

Nel lontano 2007 già parlavo ad esempio del caso dell’Istituto Luce Cinecittà e dello snobbismo nei confronti delle licenze Creative Commons. Sono quindi contento che questa mattina Istituto Luce Cinecittà e Google abbiano firmato un accordo che permette a tutti di consultare 40 anni di video che raccontano l’Italia sul canale YouTube di Istituto Luce Cinecittà.

Per risolvere il problema dei diritti d’autore e contrastare la pirateria gli oltre 30 mila video useranno il sistema di tutela del copyright di YouTube, ContentID.

Potremo visionare su YouTube dagli storici Cinegiornali Luce (1927-1945) e Settimana Incom (1946-1964) ad altri materiali provenienti dagli archivi digitalizzati e perfettamente conservati dell’Istituto Luce. D’altronde la Commissione Italiana Unesco ha recentemente nominato il Fondo dei cinegiornali Luce come candidato per l’inserimento nel registro UnescoMemoria del Mondo”.

Ora più che mai YouTube è destinato a raccontare la storia.

P.S. E’ davvero un brutto momento per i lavoratori di Cinecittà pronta a diventare un mega parco d’intrattenimento, una piccola e inutile Las Vegas romana.

[UPDATE]

- Ne parla anche il Guardian con un titolo che la dice tutta: Google to put Mussolini online.

Homo Tifosus: la campagna di Burger King Italia con Maccio Capatonda

Burger King Italia prima degli europei ha lanciato la campagna “Homo Tifosus“: scopri che tifoso sei con il professore Gianny Rigore interpretato da Maccio Capatonda. Il video è lo spot confezionato come una puntata di Superquark: l’obiettivo di Burger King era quello di usare Euro 2012 come trampolino per “italianizzare” il suo marchio (con 2 euro in più sul menu si può portare via il pallone di calcio degli Europei brandizzato Burger King) legandolo allo sport più seguito dagli italiani e allo stesso tempo lanciare la pagina Facebook italiana aperta a Giugno.

Attraverso la pagina Facebook di Burger King Italia infatti è stato lanciato lo spot e la campagna che prevede da parte degli utenti la realizzazione di un video legato al calcio affinchè il professore Gianny Rigore esamini che tipo di Homo Tifosus sei.

Una tab su Facebook ed un breve video invitano a inviare i filmati ed a pubblicarli sulla pagina Facebook: ho dato un’occhiata ed ho visto che quasi nessuno ha inviato il proprio filmato il che denota che la chiamata a raccolta per generare UGC non funziona, deve essere un processo spontaneo.

Inoltre un’altra riflessione: è preferibile rispondere a commenti negativi degli utenti (sulla pagina di Burger King Italia ce ne sono due eloquenti, un vegano e un probabile cliente insoddisfatto) o lasciare che offendano liberamente e facciano “comunella” tra di loro?
E’ corretto capire se le identità siano veramente dei clienti ma credo che non rispondere non sia mai la soluzione giusta.

Il primo videoclip con la Timeline di Facebook è di Katy Perry

Doveva arrivare prima o poi ad alti livelli: domenica ai Billboard Music Awards la pop star Katy Perry ha presentato il nuovo videoclip Wide Awake realizzato usando la Timeline della sua pagina di Facebook partita nel Maggio 2010 e che ora ha raggiunto più di 43 milioni di like anche grazie a questo video.

Chissà quanto sarà costato ma sicuramente avrà attratto tanti teenager e il ROI sarà stato spettacolare: qualcuno diceva che Facebook non è ancora adatto per promuovere gli artisti ma invece credo che se verrà migliorata la gestione degli eventi e le pagine brand avranno un player decente (possibilità di creare playlist, fare embed delle canzoni, usare a pieno il bottone “Listen”) sarà sicuramente il luogo migliore per avere un contatto diretto con i musicisti.

Se vuoi fare anche tu un video del genere puoi provare Timeline Movie Maker.