Lavori in corso sul blog: grosse novità in cantiere

Chi mi legge via feed non si è accorto di nulla ma come avete notato ho temporaneamente cambiato il tema. Senza aver toccato nulla, da sabato il blog ha dei misteriosi problemi di visualizzazione con Internet Explorer 7.0 e Google Chrome. Molto probabilmente è qualcosa legato ai server di Aruba.
Il mio dominio scade a Marzo dunque sto già pensando al restyle ed a trasferire l’hosting da un’altra parte: se avete dei consigli scriveteli nei commenti.
Nel frattempo fino quando non riesco a risolvere ho ripristinato un vecchissimo tema, quello di default di WordPress (davvero preistorico!). Meglio di niente, no?

Con la nuova versione del blog ci saranno molte novità: una traduzione del blog in Inglese fatta per bene, un forum dove far sviluppare insieme a Friendfeed le discussioni e tanto altro. Cercate di avere pazienza e segnalatemi malfunzionamenti. Grazie a tutti!

Collaborazione con Virgilio Tecnologia

Ogni tanto potete trovare qualche mio articolo nella sezione Tecnologia del portale di Virgilio e più precisamente nel blog di Salvatore Aranzulla che, come spiegai tempo fa, fu integrato nel portale (termine so 1.0!).
La sfida non è facile: credo che a volte sia giusto scrivere anche per utenti meno “esperti” e trattare sia argomenti prettamente utili che temi poco banali. Faccio sempre un lavoro che richiede dietro prima una riflessione e non sai quanto è bello quando si riesce a divulgare in maniera passionale e puntuale una tematica che non tutti conoscono. Riuscire ad ottenere dal lettore un feedback costruttivo poi non ha prezzo e ti arricchisce (a volte ci sono certi commenti…!).

La collaborazione non è costante ma troverò modo di segnalarvi sul mio blog gli articoli. Per ora potete già leggere: “Scopri nuovi luoghi interessanti intorno a te” e “Trovare il titolo di una canzone“. Scrivimi cosa ne pensi.

Uses of Google: come e perchè usi Google?

uses-of-google.gif

A volte un immagine ironica vale più di mille parole o post sul porno. Si tratta degli usi di Google più diffusi: fare controlli d’ortografia, cercare contenuti porno, digitare Google invece del sito che ti serve ed infine trovare informazioni utili.
Quasi tornando indietro con il tempo, si può anche estendere la questione: ognuno di noi usa Internet per una ragione, quali sono i tuoi motivi, le tue esigenze?

Sullo stesso sito poi c’è anche un interessante grafico sull’uso del cellulare: quanti di voi hanno abbandonato l’orologio per usare il telefonino?

Via [Makou]

Bye Bye Internet Explorer!

Corriere: Ue, nuove accuse a Microsoft:

BRUXELLES – L’integrazione del browser Internet Explorer all’interno dei sistemi operativi Windows infrange le regole europee sull’abuso di posizione dominante». È la posizione della Commissione europea, che ha inviato una lettera al gigante americano dell’informatica Microsoft.

Chissà se il prossimo Windows 7 sarà sprovvisto di Internet Explorer e di Windows Media Player.
Che aspetti? Nella guerra dei browser le alternative ci sono, devi solo scegliere quale usare: Mozilla Firefox, Google Chrome, Flock, Opera. Quale soldatino avanzi?

[UPDATE]

Qui il comunicato dell’Antitrust.

Leapfish: il motore di ricerca più veloce

leapfish.jpg

L’approccio multi dimensionale è il futuro della ricerca online? Probabilmente!
Se non è il più veloce Leapfishè di certo uno dei motori di ricerca più rapidi che abbia mai visto online: con l’aiuto della tecnologia Ajax, delle API e di un buon lavoro dietro, è in grado di scovare informazioni sui principali motori come Google, Yahoo, Msn, con una velocità sorprendente.
Anche la qualità non è male. Inoltre: prova a cercare dei contenuti visuali come video e foto, rimarrai impressionato da come è facilissimo cambiare pagina. A destra, per ogni ricerca fatta, ci sono dei widget con le quali puoi scoprire per la stessa “keyword” che hai inserito ulteriori contenuti ad essa associata. Una curiosità: Leapfish è ottimizzato per il browser Google Chrome!

La sfida è aperta: trovamene un altro che sia così performante!

Search Cube: il cubo di Google

dario-salvelli-search-cube-google.jpg

Search-cube: forse ottenere i risultati di una ricerca con Google attraverso una visualizzazione in “3D” è inutile e scomodo ma resta comunque affascinante.
Facciamo questo gioco stupido: ognuno fa uno screenshot della faccia che preferisce del suo “cubo” (cercando il proprio nome e cognome, nickname o ciò che preferisce) e lo segnala nei commenti. Ho cercato il mio nome e cognome ed il risultato è quello di sopra.

Amore Che Vieni, Amore Che Vai

Non amo le celebrazioni post morte. Ed hai ragione: in questi giorni c’è un overload di concerti, speciali (a volte anche mal realizzati come l’ultimo di Vincenzo Mollica), ricordi di Fabrizio De Andrè. Forse qualcuno di voi è più fortunato di me. Non sono mai riuscito ad ascoltarlo dal vivo: quando ero adolescente, venne annullato un concerto nella mia zona per problemi di salute. Poco tempo prima della sua morte.
Vedere poi il figlio, Cristiano De Andrè, ormai pressocchè scomparso dalla scena musicale ma presente su Internet con un account su Facebook, mi ha strappato un sorriso amaro.
L’idea partita dalla trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio e rilanciata online da Terrorista è carina e mi sento di aderire anche io: pubblicare oggi dai 10 anni della scomparsa di De Andrè un post a lui dedicato con la canzone Amore Che Vieni, Amore Che Vai.

Nonostante una delle mie preferite (insieme ad altre meno note di quelle che segnala ad esempio il Corriere) sia Creuza de ma qui sotto il testo (e sopra la musica) di Amore che vieni, Amore che vai. E’ proprio vero che YouTube ci aiuta a raccontare la storia. Ciao Fabrizio!


Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento
un giorno qualunque li ricorderai
amore che fuggi da me tornerai
un giorno qualunque ti ricorderai
amore che fuggi da me tornerai
e tu che con gli occhi di un altro colore
mi dici le stesse parole d’amore
fra un mese fra un anno scordate le avrai
amore che vieni da me fuggirai
fra un mese fra un anno scordate le avrai
amore che vieni da me fuggirai
venuto dal sole o da spiagge gelate
perduto in novembre o col vento d’estate
io t’ ho amato sempre , non t’ ho amato mai
amore che vieni , amore che vai
io t’ ho amato sempre , non t’ ho amato mai
amore che vieni , amore che vai