Web Summit 2016: talks, startups and tips

This year I’ll attend the Web Summit as a media. You can read me on Twitter @darios and also on this blog the most interesting topics, startups of the event.

TALKS that I’ll follow:

November, 8th
Aviation to health: Lessons in cross-sector innovation
Robots should look and act like people
Every country will be digital
Club vs country: The pinnacle of rugby?
Building your brand in a mobile world

November, 9th
Why AI should have a body
Continuous Reinvention
Where autonomy, connectivity and electrification intersect: The new world of luxury cars
Social & smart data: Connecting with customers in new ways
Living, breathing, storytelling
Alone but not lost: The user in VR
The rise of geek culture and what it means for brands
Brand discovery online
Cracking local: Marketing strategies that worked and didn’t
Social media versus The Brand
Evolving wearables: Doing more with less
How content drives marketing

STARTUPS that I’d like to meet based on what I’ve seen on their website in 2 minutes:
Affectiva
Parlamind
Codacy
Contentful
Flow.ai
Inspirient
Kinematix
RightIndem
Unbabel
Spendesk
Bizimply
AX Semantics

TIPS
1) Startups: your pitch should be no longer than 5 minutes.
2) I’m using the WebSummit mobile app: let’s use the chat to meet in person!
3) I haven’t read it but the journalist Simon Cocking wrote the book “How to Crack the Web Summit 2016: Practical Tips & Advice from Attendees
4) Do you need a mobile Internet on your smartphone or tablet? I’ve found an interesting data plan by MEO. Feel free to suggest other solution.

Wanna Meet?
Send me a message on the Web Summit chat, tweet @darios or drop me an email: info at dariosalvelli.com

E tutti vissero felicemente connessi

vivere connessi Social Media Week Milan

Dal 17 al 21 Febbraio faccio parte del Social Media team (qui tutti gli altri membri e qui una lista degli speaker) della Social Media Week Milan. Quest’anno il tema è The Future of Now: Always-On, Always Connected, #vivereconnessi sempre.

Mi hanno chiesto di pensare a come sarà il futuro ed ho proposto in 10 secondi alcune visioni che avevo già tirato fuori nei trend della tecnologia del 2014 (se quella del Facebook dei video ti sembra una boiata, dai un’occhiata al traffico che sta facendo Twitch).
Non so se vivremo tutti felicemente connessi, me lo auguro, non come Mark Zuckerberg per farci altri miliardi ma perchè voglio vedere dove è in grado di andare una umanità sana che mette in moto la propria intelligenza collettiva.

Dopo l’Internet Festival di Pisa è un’altra bella occasione per conoscere persone interessanti e seguire alcuni temi che mi incuriosiscono come quello sulla “meditazione digitale“, la riflessione sul futuro di Twitter in Italia con Blimunda, Pandemia e Mafe che partendo dal libro di Nick Bilton chissà dove ci porteranno, il dibattito sulla social tv e sull’uso del Web e dei Social Media per la cultura, l’arte e la letteratura e tanti altri panel che vi svelerò nei prossimi giorni.

Per chi non può venire ci sarà una diretta, anche streaming, ma noi ci vediamo a Milano, vero? Neanche a dirlo, racconterò tutto su Twitter, Facebook e Instagram con l’hashtag #SMWmilan.

P.S. Con Melamorsicata stiamo pensando ad uno speech fuori programma o ancora meglio ad un dopo festival. Cosa vorreste sapere di questa settimana social?

Ti racconto l’Internet Festival

scarfo

Questi giorni racconto sul blog, su Usernet (ovviamente su Twitter e Facebook) l’Internet Festival che si terrà a Pisa da oggi fino al 13. Faccio parte del Social Media Team, ringrazio l’organizzazione che mi permette di seguire i tanti temi interessanti di questa manifestazione.

Continue reading “Ti racconto l’Internet Festival”

Te lo ricordi il RoyalCamp?

Un caro amico mentre svuotava il desktop ha trovato questa vecchia brochure del RoyalCamp, te lo ricordi? Era l’idea del primo BarCamp del Sud poi gli amici di Matera furono più bravi e fecero delle belle edizioni in un posto altrettanto magnifico.

E l’intento era anche quello di parlare di turismo, sostenibilità e possibilità per le PMI di sviluppare un sano business attraverso la Rete. Ora di recente mi sono dato da fare in Libere Conversazioni a Teatro, evento che ha la stessa apertura di un BarCamp, segue solo un canovaccio ma è aperto a tutti non più solo agli early adopters come allora.
E poi ho intenzione di dar via ad una rassegna di Corsi di divulgazione digitale qui al Sud, a Caserta, a costi contenuti (e anche gratis se ci riesco) affinchè si faccia un po’ di alfabetizzazione informatica, sia a livello più semplice che avanzato.

Le difficoltà sono le stesse del 2007 ma mi pare che in generale la situazione sia migliorata, c’è più attenzione al digitale, al fare impresa, alla formazione anche se non qui a Caserta dove mi piacerebbe riempire questo buco prima di volare definitivamente per altri lidi.

TEDx sbarca a Napoli: “Creativity and Crisis, old fellows”

Sono contento che finalmente una TEDx conference sbarchi a Napoli: il 14 aprile 2012 presso il Riotstudio di Napoli ci sarà TEDxNapoli 2012 con il tema “Creativity and Crisis, old fellows” ossia Crisi e Creatività. E qual esempio migliore se non la pizza?

Scherzi a parte, nell’evento, che è gratuito (bisogna iscriversi), verrà affrontato il tema di come usare la creatività per affrontare i propri problemi con l’intervento di 11 speaker di buon livello alcuni anche internazionale. E’ da un anno che cercavo di contattare l’organizzazione per dare una mano, ci sono riuscito solo ora.

E tu verrai a TEDx Napoli?

Grazie ed ora avanti con un’altra Libera Conversazione a Teatro

Ieri c’è stata la I Libera Conversazione a Teatro sul tema Politica e Camorra: www.conversazioni.dariosalvelli.com. Qui ci sono le foto ma l’incontro è stato registrato dunque lo pubblicherò online appena il montaggio sarà finito.
Abbiamo presentato il libro su Nicola Cosentino “Il Casalese” ma si è discusso insieme a Massimiliano Amato, Antonio Di Costanzo, Ciro Pellegrino, Vito Faenza, Marilena Natale e Francesco Piccinini di Camorra a fronte alta, in maniera semplice, sincera e credo per nulla noiosa.
E questo grazie a tutti quelli che erano presenti e hanno aiutato a montare tutto dalla mattina al pomeriggio, grazie ai video introduttivi che sono riuscito a montare fino alle 3 di notte, all’attore Marco D’amore ed alle sue letture, alle opere creative di denuncia sociale del Collettivo Latrones, all’ospitalità, all’amicizia ed alla disponibilità del Teatro Civico 14 di Caserta, ai pacchi dei ragazzi che lavorano nei beni confiscati e che intendono avviare un nuovo tipo di comunità fondata sul lavoro e sulla legalità con il loro “Facciamo un pacco alla camorra”.

Ringrazio anche quanti hanno appoggiato l’iniziativa e mi hanno fatto i complimenti per l’iniziativa anti-camorra: da Raffaele Cantone a Sergio Nazzaro, Gigi Di Fiore, Federico Cafiero De Raho e Raffaello Magi (che per non alimentare fumus persecutionis sulla prima parte dell’incontro hanno preferito glissare e non venire), al dottor Paolo Miggiano, coordinatore della Fondazione Pol.i.s. della regione Campania (Politiche Integrate di Sicurezza, per le vittime innocenti di criminalità e i beni confiscati), a Roberto Saviano che era impegnato altrimenti forse avrebbe dato un suo contributo.

Ringrazio anche: quelli che non sono voluti venire o addirittura non hanno risposto tirandosela, quelli che mi hanno ostacolato, quelli che credevano fosse un incontro pesantissimo e che spero di aver smentito, quelli che si sono fatti prendere da gelosie e invidie inutili, quelli che anche se viaggiano o vivono in grandi metropoli sono diventati più borghesi di quando erano qui in Provincia, quei giornalisti che credevo essere diversi e invece mi hanno deluso, quelli che credevano fosse una operazione commerciale a favore di un libro e invece l’hanno trovato in vendita a teatro a più del 40% di sconto, da 16 euro a 10.

In questi casi i ringraziamenti da fare sono troppi e quindi ringrazio veramente tutti.

Se da una parte sono contento perchè il teatro era abbastanza pieno e c’erano i soliti noti che si occupano e s’interessano di questi temi ma anche facce nuove e qualche giovane, (non quelli italiani ma quelli veri che hanno meno di 30 anni), dall’altra sono insoddisfatto perchè vorrei fare di più, aprire a più persone, coinvolgere di più i giovani.
Ho imparato però che si comincia piano piano e dunque se sei della Campania lascia la tua email sul sito perchè ci saranno nei prossimi mesi altre Libere Conversazioni con temi diversi e lontani, ho già qualcosa di molto divertente in mente ma se vuoi dare suggerimenti, fare critiche o contribuire scrivi a conversazioni@dariosalvelli.com.

La mia Agenda per BTO 2011 e il gioco del “Se fossi”

Come ho già scritto sarò presente per la prima volta l’1 ed il 2 Dicembre alla BTO 2011, l’evento annuale dedicato al turismo online e non solo. Sarò lì non solo per imparare e conoscere dal vivo persone che leggo e seguo da tanto ma anche per discutere con gli addetti del settore e avere un feedback sul mio progetto Blogga la Vacanza.

Il programma della BTO è ricchissimo ed ho intenzione di fare il gioco del “Se fossi”. Girerò con una videocamera chiedendo alle persone che incontrerò di dirmi tre cose da fare se fossero: il nuovo ministro del Turismo, Italia.it (magari qualche domanda scomoda a Edoardo Colombo), un ente del turismo, un albergo, eccecc.
Se vuoi essere uno dei tanti “se fossi” scrivimi via mail a info@dariosalvelli.com oppure mandami un tweet su @darios o un messaggio su facebook.

Intanto condivido qui sotto la mia agenda personale così possiamo incontrarci. Alcuni eventi sono in contemporanea perchè devo ancora scegliere ma l’ordine di priorità e interesse è quello in lista; comunque credo che correrò da una Hall all’altra per non perdermi nulla.

Continue reading “La mia Agenda per BTO 2011 e il gioco del “Se fossi””