Anche Lupin diventa 2.0

L’Università del Michigan ha realizzato lo studio “Security flaws in online banking sites found to be widespread” analizzando circa 214 siti web delle banche.

Più del 75% dei siti web delle banche online non sono completamente sicuri, molti login non usano neanche il protocollo SSL.
Inoltre, un hacker potrebbe facilmente modificare la pagina relativa ai contatti e cambiare ad esempio il numero del call center con il proprio, rubando così username e password.

Solo oggi l’Università ha reso disponibili i risultati. La ricerca infatti è relativa al 2006: chissà che nel mentre non sia cambiato qualcosa.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me