Analisi della blogosfera italiana al 2009: dal v-day ai palloni gonfiati

Vincenzo Cosenza ha realizzato una interessante analisi della blogosfera italiana del 2009 della quale aspettiamo ancora altri risultati perchè fermarsi al giochetto del pallone gonfiato nel quale riconoscersi è poca cosa. Per me la blogosfera non è un intreccio considerevole di link ma di interessi: il Web si “autorganizza” a modo suo in base alle nostre idee, forzare la mano (SEO) non serve a molto.
Insommma la mia visione del Web è simile a quella del progetto Pearltrees e va oltre il valore del link, chè sia costruito in un post o peggio ancora disseminato inutilmente in un blogroll.

Sono altrettanti interessanti poi altri due report.

Il primo, che ho scoperto leggendo Luca, è una analisi sulla percezione del V-Day lanciata dal blog di Beppe Grillo e diffusa in Rete mediante il passaparola che considera i contenuti online pubblicati dai blog e dai siti di news. Le conclusioni in questo caso sono quasi scontate: se i media mainstream, anche online, hanno snobbato l’evento, nella blogosfera il volume di discussione e è stato alto ed infine decisivo per la partecipazione in piazza. Inoltre, i temi lanciati dai media sono stati largamente affrontati proprio dai blog e raramente si è sviluppata una conversazione tra questi due soggetti: i giornali hanno seguito poco le considerazioni dei blogger.
Da questo punto di vista il V-Day è stato uno dei primi esperimenti di organizzazione ed azione politica diffusa prevalentemente attraverso i social media.

Il secondo è l’analisi della blogosfera realizzata da Liquida durante il 2009. Integro qui sotto il PDF:

Analisi Blogosfera Italiana 2009 by Liquida

Sono circa 5 milioni i lettori assidui dei blog secondo una ricerca condotta da Liquida. In questo report c’è anche una analisi dei tag più utilizzati e ricorrenti: tra i primi ci sono Facebook e Twitter, la politica (PD e PDL), l’iPhone, Google e YouTube. Nessuna novità neanche nelle parole più cercate del 2009: al primo posto c’è sempre Silvio Berlusconi mentre Barack Obama è sceso al quinto per far posto a Facebook ed Apple.
L’elenco delle categorie più chiacchierate nei post durante il 2009 è abbastanza eterogeneo e presenta qualche sorpresa:

Sport (21%), Attualità (17%), Intrattenimento (16%), Tecnologia (15%), Cucina (7%), Musica (7%), Società (6%), Cultura (5%), Motori (4%), Ambiente (0,9%), Viaggi (0,6%), Hobby (0,5%)

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

1 thought on “Analisi della blogosfera italiana al 2009: dal v-day ai palloni gonfiati”

Comments are closed.