Tutti pazzi (e impauriti) di Amazon

Ci sono diverse notizie che riguardano Amazon e che possono far preoccupare gli attori nel mercato dell’ecommerce e dell’editoria in Italia. L’intento di Amazon è raggiungere il 70% della domanda in Italia: ci riuscirà?

1) Amazon finalmente non è soltanto un dominio .it ma ha aperto il suo quartier generale a Piacenza, un centro di distribuzione dei prodotti in Italia grande 25 mila metri quadri con uno stoccaggio computerizzato ed automatico, 150 persone che vi lavorano e che diventeranno 400 entro Natale. Le spedizioni, con un piccolo sovrapprezzo, potranno arrivare così in sole 24 ore. In questo modo poi si allarga l’offerta commericale e i prezzi dei prodotti di Amazon possono essere più bassi.

2) Amazon si prepara ai regali di Natale con la solita sezione dedicata che contiene anche la possibilità di reso, ossia restituire il prodotto, fino al 31 Gennaio 2012 e con dei buoni sconto che è possibile inviare o stampare via email. Oltre i 19 euro la spedizione diventa gratuita e le categorie ormai sono variegate: elettronica, libri, cucina, sport, videogiochi, orologi, scarpe e borse.

3) Amazon ha lanciato Lending Library, un sistema per prendere in prestito i libri digitali come se il Kindle Store fosse una biblioteca: per ora si può prendere in prestito solo 1 libro alla volta al mese (quando si fitta il nuovo il vecchio sparisce automaticamente) tra i 5 mila titoli disponibili per chi è abbonato Amazon Prime (79 dollari l’anno) o ha il nuovo Kindle Fire.
Quando questo sistema entrerà a regime Amazon potrebbe offrire un pacchetto annuale attraverso il quale sia possibile affittare un certo numero di libri: d’altronde qual è la media di libri letti da una persona in un anno?

4) Gli editori hanno paura di Amazon perchè non sarà più soltanto un rivenditore che distribuisce ma farà anche da editore relizzando contratti direttamente con l’autore del libro. Sarà difficile per le case editrici soprattutto quelle più piccole continuare a sopravvivere.

5) Secondo alcune voci tra il 15 e il 30 Novembre Amazon dovrebbe aprire il Kindle Store Italia: gli utenti potranno acquistare gli ebook direttamente dal negozio italiano Amazon.it con una conseguente diminuzione dei prezzi dei libri digitali. E’ presumibile che questa apertura insieme al basso prezzo dei nuovi Kindle porti ad una diffusione degli ereader che potrebbero diventare di massa un po’ è successo con l’iPad: in Italia ci saranno più tavolette della Apple o più Kindle?

Questa forte concorrenza dunque produrrà dei vantaggi? Per gli utenti probabilmente si ma per il mercato italiano? Questi colossi sottraggono ricchezza al nostro Paese e alla sua economia oppure sono comunque un valore aggiunto? Non è che dovremmo cominciare a vederle come delle aziende come tutte le altre? (anche i dipendenti di Apple scioperano in Italia).
Infine: come si distribuiranno le quote di mercato in Italia nel 2012 considerando il fatto che anche Apple ha aperto il suo iBooks in Italia? La sfida sarà Amazon vs Apple?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

12 thoughts on “Tutti pazzi (e impauriti) di Amazon”

  1. Ciao, ma si potranno quindi comprare anche i loro e-book reader (kindle), quelli che fino ad oggi vanno comprati oltre oceano? Nel caso di risposta affermativa, si sa nulla in merito alla politica dei prezzi adottata? Faranno come sony o manterranno gli stessi prezzi? Ciao e grazie, Alessandro

    1. Ciao Alessandro, esatto è proprio come dici tu. Sono notizie in anteprima per ora non so ancora nulla sulla politica dei prezzi ma nel caso pubblicherò un nuovo post. Grazie a te :-)

      1. Ciao Dario! Ottima notizia, davvero..Resterò sintonizzato in attesa delle prossime ;) Ciao Alessandro

  2. Il kindle 3 costerà 99 euro, come in Francia. Spedizione compresa! La data di commercializzazione dovrebbe essere il 23 novembre.

    1. Ciao, scusa kindle3 o 4? Cioè vendono il modello vecchio ad un prezzo piu alto della versione base del modello nuovo (quello che in usa viene venduto a 79€)?
      Cmq a me andrebbe benissimo anche il 3 a quel prezzo!
      Ciao e grazie
      Alessandro

      1. Ciao, ci sono novità sulla data? Natale si avvicina ;)
        A questo punto kindle4 o Bookeen Cybook Odyssey (sempre che non facciano un’offerta sul sony prs-t1 portandolo al prezzo del cybook a quel punto vincerebbe quest’ultimo…IMHO)
        Ciao, grazie
        Alessandro

          1. Ciao, ho scritto al supporto amazon.it per avere news in merito alla commercializzazione. Ecco la loro (rapidissima) risposta:

            Mia domanda
            Buonasera, vorrei cortesemente sapere se a breve (diciamo prima di natale) sarà passibile acquistare direttamente dal vostro sito italiano l’ebook reader kindle 4 no touch.
            Nel caso non fosse possibile, ed io acquistassi il lettore direttamente da una altro sito amazon (.com piuttosto che .uk.com o .de o .fr) come funzionerebbe la garanzia? Sarebbe sempre valida 2 anni? L’eventuale rispedizione presso amazon sarebbe a mio carico?
            Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.
            Distinti saluti
            Alessandro

            Loro riposta:
            Gentile Alessandro,

            Sono spiacente di informarla che, al momento, non è possibile ordinare il Kindle da Amazon.it. Non abbiamo informazioni su quando questo verrà venduto anche da Amazon.it

            Per ottenere maggiori informazioni sull’ultimo dispositivo Kindle o per acquistarne uno, visiti il nostro sito partner Amazon.com al seguente indirizzo:

            http://www.amazon.com/kindle

            In merito alla sua domanda sulla garanzia i diversi siti di Amazon pur essendo tutti affiliati tra loro, ad esempio Amazon.com; Amazon.de; Amazon.fr; Amazon.ca; Amazon.co.uk; Amazon.at, gestiscono gli ordini, garanzia e spedizione in maniera autonoma

            Per avere informazioni più dettagliate sulla garanzia legata al prodotto dovrà contattare il supporto clienti del sito amazon da cui vorrà acquistare il dispositivo.

            Spero di averla aiutata

            Cordialmente

            Gianfranco C.

            My two cents
            Ciao
            Alessandro

  3. 4) Gli editori hanno paura di Amazon perchè non sarà più soltanto un rivenditore che distribuisce ma farà anche da editore relizzando contratti direttamente con l’autore del libro. Sarà difficile per le case editrici soprattutto quelle più piccole continuare a sopravvivere.
    Ho scritto un romanzo davvero interessante. Ve lo posso inviare? orazio

Comments are closed.