All lunatics for social networking video

La domanda che mi pongo oggi è: abbiamo bisogno di altri Youtube ? Perchè sembrano che tutti siano pazzi per i siti di video sharing, che siano dei network sociali o dei semplici contenitori, nascono quasi ogni giorno progetti simili e segnalarli sembra ormai superfluo. Ad esempio, gli autori di Azureus, uno dei più famosi software di bit-torrent (per capirci si tratta sempre di peer to peer come Emule) hanno lanciato un nuovo servizio, Zudeo: il sito indicizza molti video (non mancano Feed Rss), d’alta risoluzione, presi dagli utenti che condividono mediante il software di torrent i propri video. In pratica è un ibrido tra Youtube ed un channel di video (senza limitazioni nella lunghezza), dove viene data importanza non solo allo share dei contenuti (mediante appunto il p2p) ma anche alla alta qualità (DVD e HD), con un rating dei video ed un codice embedded che può permettere di inserire i contenuti sul proprio sito. Non sono grosse novità, anzi, l’aspetto interessante però è che Zudeo pare si concentri in accordi con major Tv e company del mondo del cinema, non (solo) per questioni di copyright: per saperne di più leggete l’About, le linee guida del Copyright, peccato manchi un blog. Altro progetto che ha caratteri simili è VodPod ancora in versione Beta è più orientato alla creazione di un social networking video, ovvero di un social network (simile ad una community) di video non commerciali, una sorta di Last.fm dei video. E’ possibile infatti aggiungere i video che abbiamo visto su Google Video, Youtube o MySpace (usando l’embed code), uploadarne altri e condividerli partecipando a gruppi o segnando i video come privati. C’è la possibilità di creare un bookmarking dei video, inserire Widget nel proprio blog: nulla di veramente innovativo, si torna quindi alla domanda iniziale. Ok, VodPod ha importanti consulenti come i Ceo di Second Life e di Automattic (l’azienda che ha realizzato WordPress), Zudeo ha una base importante come gli utenti del bit-torrent Azureus, ma che fine faranno questi progetti ? Tramonteranno come cloni dei più famosi o finiranno nel dimenticatoio come Soapbox ?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

4 thoughts on “All lunatics for social networking video”

  1. Una breve risposta alla tua domanda: se aggiungono valore e originalità all’idea originale, si, ben vengano.
    Saranno gli utenti a decretarne l’utilità o l’insuccesso.

  2. Credo siano due progetti ben diversi. Come scritto sulle recensioni su La Tela, credo che VodPod non crei un valore aggiunto sufficiente per garantirsi una massa critica di utenti. Mi “bastano” le piattaforme che ho e un buon motore di ricerca.

    Zudeo, si posiziona in un mercato diverso pero’, al di la del social networking e la solita codivisione di video: punta a diventare una piattaforma per permettere a grandi produttori di contenuti di distribuire i propri contenuti in formato digitale, ad alta definizione e di durata superiore ad un video. Quindi ad esempio un film intero per intenderci. Il valore aggiunto e’ dato quindi da un target diverso, rispetto a YouTube.

  3. @Alberto: Son tutte cose che ho scritto e penso anch’io. Sia VodPod che Zudeo a mio parere non innovano finora in questo mercato: il target di Zudeo riguardante l’alta qualità è stato portato avanti ad esempio tempo fa dalla company che ha realizzato Divx, e successivamente Stage 6 ( http://www.dariosalvelli.com/2006/08/youtube-in-divx ).

    Spero sinceramente che abbiano un qualche accordo con le major,le quali mi pare buffo trovino partnership con gli autori di un software bit-torrent, che magari distribuisce anche contenuti protetti da copyright.

Comments are closed.