L’inutilità delle agenzie di (digital) PR

Questo assioma di Mark Cuban letto su Tagliaerbe demolisce gran parte delle agenzie di (digital) PR che lavorano in questo settore a meno che non utilizzino al meglio alcuni piccoli ma grandi consigli:

Mai assumere una agenzia di pubbliche relazioni. Chiameranno o manderanno email ai giornali che già leggi, ai programmi TV che già guardi e ai siti sui quali già navighi. Fanno solo pubblicità a loro stessi. Quando consumi una qualsiasi informazione relativa al tuo settore, prendi l’email della persona che l’ha pubblicata e mandagli una presentazione di te e dalla tua azienda. Il lavoro di chi fa informazione è quello di scovare nuove cose. Sarà ben felice di parlare col fondatore di una startup invece che con l’agenzia di PR. Una volta che hai stabilito una comunicazione diretta con questa persona, renditi disponibile a rispondere alle sue domande circa il tuo settore e fai in modo di essere una fonte per lui. Se sarai furbo e intelligente, ne trarrai beneficio.

email

2 thoughts on “L’inutilità delle agenzie di (digital) PR”

  1. Mi sembra un po’ azzardato come assioma, non per difendere la categoria, ma questo improbabile non tiene conto del fatto che:
    1. ci sono imprenditori che non leggono niente parte il giornale locale, si sopravvaluta molto la conoscenza della stampa
    2. conoscere i media non vuol dire solo sapere quali testate vengono pubblicate, ma conoscerne le logiche, le dinamiche, i problemi interni, e molte altre cose….
    3. ci sono imprenditori/startupper che non hanno tempo per guardarsi allo specchio, figuriamoci stare appresso a tutti i giornalisti rilevanti per il suo ambito
    4. “prendi l’email della persona che l’ha pubblicata e mandagli una presentazione di te e dalla tua azienda”…..ah se bastasse un’email!

    1. Ciao Francesco, si, alcune cose forse sono azzardate e valgono per imprenditori/startupper di un altro mondo (in tutti i sensi) ma non credo siano così sbagliate. Sul punto 4 invece hai ragione da vendere ma credo parlasse del fatto che disintermediare forse funziona meglio in alcuni casi.

Comments are closed.