Adobe dice addio al Flash e lancia Edge per creare contenuti animati in HTML5, CSS3 e JavaScript

Una demo di Adobe Edge Preview

L’addio al Flash è ormai vicino: dopo Wallaby che convertiva il Flash in HTML5 è arrivato anche Adobe Edge (Preview 1), un nuovo strumento gratuito (per i primi 152 giorni) disponibile per Windows e Mac con il quale creare contenuti animati e design usando HTML5, CSS3 e JavaScript.

Si tratta di una vera e propria piattaforma di sviluppo offerta in anteprima e che verrà costantemente aggiornata da Adobe che in questo modo prepara morbidamente la transizione da Flash ad HTML5. Sul canale YouTube di Adobe Edge ci alcuni esempi di ciò che è possibile creare con Adobe Edge senza usare il Flash.

Se sei un web designer lo provi e mi dici cosa ne pensi? Il Flash è davvero morto in favore di HTML5 e CSS3?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

1 thought on “Adobe dice addio al Flash e lancia Edge per creare contenuti animati in HTML5, CSS3 e JavaScript”

  1. Html5 non può sostituire Flash! I due non sono equivalenti. Html5 è un semplice file di testo (standardizzato) che elenca l’una dopo l’altra, gli elementi che devono essere presenti all’interno della pagina (immagini, testo, video). Flash è un linguaggio di programmazione a oggetti in grado di giare sul web grazie al plugin ormai diffusissimo. La differenza tra l’essere un linguaggio di programmazione a oggetti e non esserlo è abissale, di mezzo ci sono classi, classi dinamiche, caricamenti, e libertà di gestione, necessarie a sviluppare applicazioni di un certo tipo (esempio: http://www.flazio.com oppure http://www.autocadws.com/main/webcreateaccount)!!! Certo è che l’introduzione in html5 di possibilità grafiche verosimili a quelle di Flash, permetteranno di evitare l’impiego di un linguaggio di programmazione a oggetti per la creazione di semplici banner, o micrositi. Ma con le applicazioni web come la mettiamo? E’ di fatto impossibile creare un applicazione web di tutto rispetto senza l’impiego di Flash. Sarete ormai di certo venuti a conoscenza del chrome web store, una sorta di apple store, presente su chrome all’apertura (fatto sopratutto per i chromebook). Il progetto di google è molto più valido di quello della apple. Far girare tutto sul web! Nulla di installato sul pc! E al momento Flash è l’unica tecnologia che consente di creare le potenti applicazioni gia presenti sul chrome web store (il 90% sono in flash). La verità è che Google sta gestendo la situazione molto meglio di apple. Google sa che Flash non può essere sostituito, e sa che le persone ne hanno bisogno, e della presenza del Flash Player su Android ne sta facendo un punto di forza! (conosco persone che non comprano apple proprio per questo motivo, io sono una di queste). Sa che senza Flash i Chromebook non avrebbero programmi davvero utili da far girare, e dunque Google ha bisogno di Flash! Android si diffonderà sempre di più, grazie alla sua forma di licenza sempre più produttori di dispositivi mobili lo utilizzeranno, e si verrà a creare un bacino di utenze paria a 80% android 20% ios… a questo punto gli sviluppatori cosa sceglieranno? Sceglieranno di sviluppare per l’80% o per il 20%? Io sceglierei android. Ed ecco che gli utenti della mela bacata si perderanno gran parte del web. (del resto da decine di anni va così anche con i software)

Comments are closed.